Articoli

requisiti del Project Management adattivo

I requisiti del Project Management adattivo

Un sistema digitale di Project Management adattivo per lo sviluppo dei prodotti hardware deve saper conciliare la micropianificazione adattiva di breve termine, tipica degli approcci agili, con la pianificazione di lungo termine, tipica dei sistemi waterfall. Questo permette di gestire i lunghi tempi di sviluppo dei prodotti fisici.

requisiti del Project Management adattivo

Sintesi dei requisiti del Project Management Adattivo

Nel precedente articolo mi sono concentrato sugli aspetti generali della pianificazione adattiva agile per lo sviluppo dei prodotti hardware.

In questo articolo entro nel dettaglio dei requisiti che un sistema di pianificazione di questo tipo è opportuno che abbia, per abilitare lo sviluppo di prodotti hardware:

In base alla esperienza maturata in molti anni di di sviluppo dei prodotti fisici le funzionalità di uno strumento di pianificazione possono essere così riassunte:

  1. Pianificazione multilivello
  2. Flessibilità e Auto-Organizzazione
  3. Multi-progettualità
  4. Sostenibilità
  5. Visibilità
  6. Condivisione o Community
  7. Consuntivazione integrata
  8. Misurabilità in tempo reale

 

A - Pianificazione multilivello

Occorre saper gestire tre livelli di pianificazione all’interno di un project management adattivo:

  1. Pianificazione a lungo termine
    1. Occorre poter gestire un piano delle milestone di progetto
    2. Lo sviluppo iterativo e incrementale di lungo termine richiede un piano delle release funzionali al rispetto delle milestone
    3. All’interno di ciascuna release occorre identificare i deliverable di alto livello che verranno rilasciati all’interno di ciascuna release
    4. I deliverable di alto livello andranno adeguatamente stimati
  2. Pianificazione a medio termine
    1. La pianificazione a medio termine è relativa alla release in sviluppo e a quella successiva
    2. I deliverable di alto livello di devono poter essere scomposti, 
    3. Occorre identificare le milestone contenute all’interno della release
  3. Pianificazione a breve termine.
    1. Pianificazione dei micro rilasci relativi ai passi o iterazioni contenute all’interno di una relase

B - Flessibilità e Auto-Organizzazione

Per fronteggiare i cambiamenti è necessario che le persone possano auto-organizzare facilmente il proprio lavoro e possano aggiornare facilmente la relativa micropianificazione.

Ad intervalli regolari è necessario agire sul piano di medio e lungo termine.

Questo richiede alti livelli di adattività e lo strumento di pianificazione deve abilitare in modo semplice questa modalità.

 

C - Multi-progettualità

Occorre saper gestire più progetti in parallelo (multi-progettualità) che impiegano risorse in comune che sono impegnate a tempo parziale in ciascun progetto.

Questa è la situazione tipica dello sviluppo dei prodotti fisici dove sono richieste una molteplicità di competenze. molte delle quali impiegate a tempo parziale.

Deve essere possibile gestire facilmente il lavoro multi progetto, riorganizzando in modo integrato le proprie attività.

D - Sostenibilità del carico lavori

Occorre consentire alle persone impegnate nei progetti di bilanciare il carico lavori personale in accordo con le altre persone del team o dei team di cui fanno parte. 

Il livellamento del carico, necessario per la sua sostenibilità, può essere solo autogestito, in accordo con il project leader o il leadere di reparto/dominio.

Il sistema di pianificazione deve consentire di evidenziare in tempo reale il carico personale di lavoro e di team.

Deve inoltre consentire una agevole ripianificazione multiprogetto per livellare il carico stesso.

E - Visibilità

E’ importante avere una efficace ed efficiente visibilità immediata dei progetti

Gli irradiatori di informazione del progetto (information radiators) danno un’indicazione qualitativa del progetto e sono più efficaci di quelli numerici. 

Tabelloni digitali interattivi con post it virtuali sono fondamentali.

Istogrammi e grafici, semafori ed altro, integrati con i tabelloni permettono di comprendere in tempo reale l’andamento del progetto. 

F - Condivisione o Community di progetto

Per rendere possibile una pianificazione che si adatta dinamicamente a quanto emerge dallo sviluppo e dal contesto, è importante poter condividere le informazioni in tempo reale

Le informazioni è importante che siano coerenti con il contesto di sviluppo e quindi collegate agli elementi del sistema di pianificazione. 

In questo modo si dà vita a una community virtuale di progetto.

In questo modo si superano i limiti di una comunicazione basata sulle e-mail, che non può essere integrata con gli elementi della pianificazione.

G - Consuntivazione integrata

E’ opportuno che ciascun elemento delle pianificazione sia gestito direttamente dalla persona interessata e possa avere una consuntivazione integrata.

In questo modo si ha una comparazione immediata fra lavoro pianificato e lavoro consuntivato su ciascun elemento del progetto.

Queste modalità che consente di migliorare la pianificazione personale.

H - Misurabilità in tempo reale

Un progetto è caratterizzato da una molteplicità di indicatori che permettono di misurare il suo avanzamento. 

Uno strumento web di pianificazione digitale contiene una mole importante di informazioni costantemente aggiornate dalle persone del team di progetto.

Un sistema di Business Intelligence integrato facilita la costruzione della di una reportistica personalizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter
e rimani aggiornato sulle novita’

Altri approfondimenti sullo sviluppo prodotto Agile che ti potrebbero interessare